DNA di malinconia

DNA di malinconia

Piovono parole
dagli occhi alla carta.
Spenti, e vuoti
creano sequenze
come DNA di malinconia.
Eliche d’assenza
mi si avvolgono dentro
e stringono
spremendo le ore attese
facendone costruzioni
che non escono
dai denti serrati,
dallo stomaco stretto.
E ancora sto a bagnare carte
con gocce d’anima.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

diciotto + quattordici =

*